domenica 28 giugno 2015

Albicocche, prima di tutto!

Sono in ritardo, sono in ritardo!! Lo so, ma qua si va di corsa.
L'albero di albicocche sta esplodendo quest'anno, e quindi via di marmellate (tecnicamente confetture, ma il termine marmellata mi è più familiare). Era tanto che non facevo marmellate in casa, soprattutto di albicocche, perciò mi sto inventando delle nuove combinazioni (un po' le invento, un po' le trovo online e personalizzo). E sto usando un nuovo metodo e un nuovo gelificante, l'agar agar, al posto della nota pectina che si compra al supermercato. 
Al momento sono state elaborate queste varianti:
  • albicocche con anice stellato e cannella
  • albicocche con zenzero e zenzerini canditi
  • albicocche e timo
  • albicocche con vaniglia e mandorle a pezzetti
Non so quale scegliere, per me sono tutte buonissime, e hanno il colore del sole :-)
Qui sotto qualche foto, per farvi vedere che è tutto vero!



Buon appetito!
---
I'm late, I'm late! I know, but here I'm just running.
The apricot tree seems to "explode" this year, so many apricots, and we keep on "jamming". I didn't make apricot jam since ages, so I'm trying to test new recepies (found on my mind, or online and personalized). And I'm using a new "jelly method": I use agar-agar instead of "commercial pectin". Until now I tried:
  • apricot with star anise and cinnamon
  • apricot with ginger and candy ginger
  • apricot with thyme
  • apricot with vanilla and almond 
I don't know which is the best, I like them all! And they looks so orange and "sunny". You can see come pics above, to let you know that's all true. Enjoy!

domenica 21 giugno 2015

Canoe estive

Ecco uscito il nuovo calendario di IN NATURA PER NATURA con tutte le escursioni in canoa che stavate aspettando per riempire la vostra estate. Qui vi metto i link dove trovare tutte le info utili, il calendario è nella foto sotto. Qui di fianco il nuovo logo dell'associazione, vi piace?
E buon solstizio d'estate!




---
Here you find the new canoa calendar for summer 2015... I know you were waiting for it! In particularly if you'll be on holidays in Friuli Venezia Giulia, Italy. Have a look at pics and links.



lunedì 15 giugno 2015

Broderie suisse, ancora!

A volte i temi ritornano.
Dopo un bel po', ecco che ultimamente ho il raptus del ricamo e anche della broderie suisse. In velocità oggi vi posto tanti bei lavori trovati in giro, repinnati e appositamente stivati nella nuova lavagna BRODERIE SUISSE-CHICKEN SCRATCH :-) Rifatevi gli occhi!
--
Sometimes they come back. Lately I have some embroidery obsession, and broderie suisse (or chicken scratch) is included. Today I'm going to show you some works found on the net, repinned and stored on my new board BRODERIE SUISSE-CHICKEN SCRATCH :-) Enjoy!

Violette sul cuscino
Scatola interamente rivestita in tessuto

Genzianelle





Topino puntaspilli



Un angoletto molto chic




venerdì 5 giugno 2015

Nostalgia e vecchi merletti (ma modernizzati)

Lo so, lo so, so che avevo detto che la tecnica dell'anno era il chiacchierino, perché l'ho scoperta da poco e sto facendo qualche prova. Però lo sapete che ho un debole per il ricamo... me l'ha passato mia nonna (assieme al nome, probabilmente) che ricamava cose semplici, come facevano tutte le signore della sua epoca, però apprezzava moltissimo tutte le cose belle e fatte a mano.
Quindi con cosa me ne esco oggi?? 
Oggi è il giorno dell'elogio del ricamo classico! Non lo sapevo, ma adesso ho scoperto di amare il punto reale, o punto piatto, che è uno dei punti di base del cosiddetto "ricamo antico". Proprio qualcosa di super classico che dalle ricamatrici solitamente veniva usato assieme ad altri punti e tecniche per creare oggetti preziosi.
Una puntualizzazione tecnica: ho scoperto (cercando info in uno dei miei negozi preferiti dove la titolare è una vera esperta in materia) che questi lavori che mi piacciono tanto sono una rivisitazione del classico punto antico fatta dalla sig.ra Bruna Gubbini (la quale ha pubblicato molti libri, e a cui si ispirano la maggior parte dei lavori che metterò qui); pare che le ricamatrici classiche storcano un po' il naso davanti a questo modo di reinterpretare il punto antico. Mi pareva giusto avvisarvi che questa non è la tecnica "classica"!
Ma com'è come non è, giorni fa però io mi sono innamorata di alcuni piccoli dettagli usati per impreziosire oggetti di uso comune, tovagliette americane, puntaspilli, asciugamani, sacchettini, etc. Negli ultimi tempi girovagando online mi sono imbattuta in questi manufatti che io trovo assolutamente deliziosi. Una ricamatrice esperta penserà che sono sciocchezze, ma io adoro questi fiorellini! Eccoveli qua sotto.

Fiori, uno dei miei schemi preferiti!

Farlallona

Farfalline

Fiori con filo fumato e altri punti a riempimento

Un cuscinetto delizioso!

Margheritine adorabili, e che bella sfilatura!

Un "blocco" importante, adoro quel lilla.

Campanellina ricamata

Varianti di cuscinetti profumati
























NB: le foto sono prese da pinterest (bacheca EMBROIDERY), ma molte provengono originalmente da alcuni siti che vi illustrerò nel prossimo post a tema. Non è finita qua ;-)
---
I know, I know, I've told you that the "tecnique of the year" is tatting, because I discovered it in 2015 and I'm trying something about it.
But you also know that I "have a thing for" embroidery... my grandma transmitted it to me (probably with the name), she embroidered simple things, as all ladies did at that time; she loved all nice and beautiful handmade items. So, what am I talking about today?? 
Today I praise of classical embroidery! I didn't know it, but I found I love the "punto reale" (I cannot find the english name), or flat stitch, that is one of the stitches of the socalled "ancient embroidery". It's really a super classic, that embroiderers used with other stitches to create very precious items.
A technical detail: I found out (asking about it in one of my favourite shop, where the owner is a great expert) that these works are a based on a variation of the "classic ancient stitch" made by mrs. Bruna Gubbini (she wrote several books, and the works I will show you are inspired by them). It looks like many "classical embroiderer" are not so happy about this reinterpretation. I just wanted to warn you that this is not che "classic tecnique"!
Anyway, I fell in love for little details used to embellish common items, such as placemats, pincushions, towels, sachets, etc. Recently surfing on the net I bumped into these kind of objects, that I consider absolutely adorable. An expert embroiderer would think that they are such little things, but I definitely love these little flowers. Look above for pics.
ALERT: this pic comes from pinterest (EMBROIDERY board), but I'm going to tell you something more about their authors blog in my next post; that's not all folks :-)

sabato 30 maggio 2015

Pizzi e bacheche

Riprendiamo il filo della storia del chiacchierino. 
Dopo la grande scoperta, coi tutorial base (che trovate sempre qui e qui), oggi vi mostro qualche lavoro che merita veramente di essere visto. Tutti trovati online, alcuni hanno lo schema, altri sono belli e basta. Forse capirete di aver già visto questo tipo di lavori, ma magari non sapevate che erano fatti in chiacchierino. Avviso: io ho cercato più che altro gioielli e qualche cosetta decorativa; online trovate di tutto, anche dei centritavola, intere tovaglie, decorazioni per lenzuola, eccetera eccetere. Mia madre ha dei bei centrotavola realizzati in filato ecrù che mia nonna aveva comprato dalle suore; sono tecniche antiche, niente di nuovo sotto il sole, però mi piace l'uso moderno e i piccoli gioielli veloci da realizzare. Per non dire di quelli impreziositi di perline...
---
Tatting reprise. After my first discoveries about tatting tecnique (you'll find tutorials here and here), today I show you some very remarcable works. I found everything online, some works have the pattern, others are just nice. Maybe you'll find out you've already seen this kind of lace, but you didn't know it was tatting. Alert: I looked for jewels and small decorative things; online you'll find everything and more, table centerpieces, towels, table cloths, sheet with laces, etc etc. My mother has a very nice écru centerpieces that my grandma bought by the nuns; this tecnique is ancient, nothing new, but I like the modern version and the modern use for small jewels that are easier and quicker to do. To say nothing about those with beads...



Bel braccialetto con fiori e perline.




Forcina impreziosita di perline e pizzo.

Farfalline svolazzanti.


Fascia per capelli.

Questi orecchini sono tra i miei preferiti!


Carine le piccole chiavi!

Come unire il pizzo al fazzolettino.

Roselline a bottone con perline.













Non metto link perché tutto questo e anche altro arriva dritto dritto dalla mia bacheca TATTING-CHIACCHIERINO-FRIVOLITE' di Pinterest, che è in continuo aggiornamento. Date una sbirciata!
---
I dont't put every single link because you'll find everything (and more) on my pinterest board TATTING-CHIACCHIERINO-FRIVOLITE',  frequently updated. Have a look!

venerdì 22 maggio 2015

L'estate sta arrivando?

Qua sembra che la primavera abbia già lasciato il posto all'estate, perciò, tralasciando i detti sulle mezze stagioni e il fatto che dovrò andare a caccia di vestiti estivi, oggi voglio darvi qualche suggerimento su giri ed escursioni. Così sono pronta per estivare! 
Per prima cosa vi consiglio di tenere sempre sotto controllo il sito della nostra guida naturalistica preferita, Claudio, al link: www.guida naturalistica.it
Lago di Cornino, escursione per domenica 24 maggio.
È aggiornato e pronto a farvi partire con le escursioni estive in canoa e a piedi (e ci saranno anche delle novità), per mare, montagna, lago, fiume, laguna, riserve naturali e via dicendo!!
Dopodiché vi elenco un po' di giri che ho intenzione di provare in questa che si annuncia come una lunga estate 2015.
Per l'estero vicino/lontano propongo il santuario di Maria Luggau, in Austria, dove troverete paesaggi bucolici, vette alpine e paesini pittoreschi. Non ci sono mai stata, ma è ora di rimediare. Sempre se trovo il modo di evitare di fare Passo Monte Croce Carnico in auto o altro mezzo motorizzato. Soffro di mal d'auto, soprattutto in montagna, e credo che quelle curve non mi lascerebbero indifferente!
Passo Monte Croce Carnico, forse fotografato da Casera Lavareit.
Altro giro da segnalare, l'escursione dalla Val Saisera al rifugio Pellarini. L'anno scorso abbiamo preso una strada che allungava il già lungo percorso; quest'anno ci riproveremo dal sentiero normale!
E non posso farmi mancare una puntatina sull'Osternig, e un saluto ai simpatici gestori del rifugio Nordio-Deffar. Ormai è una tappa abituale, adoro quei bei pascoli lassù, e chissà se arrivo in cima.
Già che si riciccia, vorrei ricicciare al Calvi, così tanto per salutare le marmotte, e ai laghi d'Olbe... Ne è passata di acqua dal mio campo del 2005, vorrei proprio rivedere quelle zone!
Invece, novità che tento già da anni, ma che alla fine non si riesce mai a fare, il giro (anche parziale) delle malghe sopra la Val Visdende, e/o quello sopra Sauris. Prima o poi devo farli, che sia la volta buona?
E poi, vabbè, vorrei tornare alla Tre Cime, come sempre, ma non so se ci riusciremo questa estate, chissà...
Alcuni di questi giri ve li avevo citati con belle foto descrittive l'anno scorso, vedete qui.
E voi dove pensate di andare?? Apprezzo i commenti qui sotto, buone escursioni :-)

Una futura golosa fragolina nel bosco (foto mia).

venerdì 15 maggio 2015

R & S Book Club 6

E finiamo il trittico "letteratura americana del '900" con John Fante, "Chiedi alla polvere".
Purtroppo non ho molto da dire, la cosa migliore per me resta il titolo. Il libro non mi è piaciuto (come ad altre 2 di noi). Qualche dettaglio interessante qua e là, tipo le pare mentali da ipercattolico e il fatto che il titolo del libro si spiega solo nell'ultima pagina (unica intuizione geniale che riconosco). Per il resto, una prosa x, non degna di nota; una storia che forse ha il merito di illustrare bene una certa fascia sociale; dei personaggi francamente fastidiosi. Non capisco perché lo si consideri un gran libro, del "grande" autore nordamericano; forse dovrei leggere altro di Fante, ma dubito che vorrò farlo.
Archiviato questo, il libro dell'estate -siamo in vena di masochismo- sarà "Il tamburo di latta" di Gunter Grass, che nessuna di noi ha letto, ma che dall'abstract non mi sembra proprio una lettura da ombrellone!! Vedremo.
Appuntamento a settembre; e magari in un altro post vi scriverò qualche consiglio di libri leggeri per l'estate.

venerdì 8 maggio 2015

Chiacchierino, altri tutorial

Come promesso, visto che ne ho cercati diversi per le mie prove, oggi vi posto altri tutorial, per la gioia di chi sta provando a cimentarsi con questi pizzi! Stavolta vi ho trovato dei tutorial italiani. Inoltre, alla fine del video del tutorial col fiore azzurro troverete indicazioni per rendere rigido il fiore, così da poterlo usare come orecchino, ciondolo, decorazione senza che perda la forma. Buona visione!
--
I looked for many tutorials and, as I promised, today I show you some italians tutorials, for whom is trying to make these laces as a beginner. Here you find a simple flower, a circle with beads, a light blue flower found on a italian tatting youtube channel called LE COSE DELLA ANTO. Moreover, if you go almost at the end of the blue flower video you'll find some extra info about how to make the flower firm, so you can use it as you want always "in shape". Enjoy!

FIORE SEMPLICE

CERCHIO CON PERLINE


FIORE AZZURRO e FISSAGGIO

Il fiore azzurro lo trovate su un canale youtube dedicato con tantissimi altri tutorial: LE COSE DELLA ANTO .



http://jo-wanderer.blogspot.it/2013/09/lavoretti-ferragosto.html