sabato 19 aprile 2014

Buona Pasqua


Un’alba nuova è sorta all’orizzonte… è la Pasqua del Signore!

AUGURI A TUTTI

venerdì 11 aprile 2014

Tovagliette, o mostra e dimostra 2

Eccomi di nuovo con la rubrica dedicata a "cosa ho fatto e non avete mai visto".
Oggi tovagliette con sottobicchiere molto jap-fashion: bianche&nere con un tocco di rosso, stile modernissimo e leggermente modern-giappo, fatte due anni fa come regalo di compleanno per un'amica. All'epoca non avevo mezzi per fare foto prima della consegna e quindi queste sono state fatte di recente, per gentile concessione della proprietaria (e dopo 2 anni resistono ancora all'uso!).
Assembleaggio a macchina, quiltatura e applicazione a mano. Sono ispirate a delle tovagliette trovate in giro per la rete che mi piacevano molto e speravo piacessero anche alla destinataria.
Io resto dell'idea che sono proprio carine, che ne dite?







sabato 5 aprile 2014

R&S Book Club 2

E a fine marzo siamo arrivate anche alla fine di Anna Karenina, più o meno tutte in buone condizioni! 
Ce l'abbiamo fatta e abbiamo deciso che probabilmente è un libro che va letto una volta nella vita, ma che ci sono alcune cose che non ci tornano nei personaggi, e che la situazione della donna in quella società -per come è rappresentata lì- dev'essere stata un "pacco assurdo" (termine tecnico!), che sembra peggio che in altri Paesi nella stessa epoca. Alcune di noi più votate all'analisi della società temono di dover leggere "Guerra e pace", che ci dicono essere più rappresentativo e onnicomprensivo, ma sicuramente adesso ci prendiamo una pausa dai russi.

Non mi metto a parlare di qualità delle traduzione perché non ho le capacità, non conosco la letteratura nè la lingua russa, e non sono particolarmente documentata a riguardo. Prima di leggerlo ho trovato buone recensioni dell'edizione Einaudi (1993, qui), l'ho presa e mi sono fidata (nb: Einaudi ha pubblicato o sta pubblicando una nuova edizione, con la stessa traduzione e un'altra immagine di copertina).

Parlando un po' di cinema, notevole l'excursus cinematografico fatto con i best movie Anna Karenina che passano da Greta Garbo (1935, qui), a Vivien Leigh (1948, qui) e a Sophie Marceau (1997, qui). La mia opinione è che il film della Marceau sia quello stilisticamente più meritevole e che lei sia perfettamente nel personaggio e lo rappresenti al meglio. E poi, concedetecelo, Sean Bean (fu anche Boromir ne Il Signore degli Anelli) fa la sua affascinante figura come Conte Vronskji. Io di questo film adoro la fotografia e i costumi, e l'immagine che vi ho messo qui è la prima che mi viene in mente quando me lo nominano. *sospiro*
Invece siamo tutte digiune dell'ultimo film realizzato (2012, qui) in cui la protagonista è Keira Knightley... spiacenti per lei, forse lo vedrò a breve -per completezza- ma dopo averla vista in strana e poco entusiasmante edizione di Elizabeth Bennet in Orgoglio e Pregiudizio (2005, qui) non mi aspetto granché!
Mi fermo qui e sorvolo brillantemente su tutti gli altri film/telefilm che non conosco.

Continuando l'escursione nella vita femminile dell'Ottocento, per la prossima tappa del R&S Book Club cambiamo continente e ci buttiamo stavolta in America con "L'età dell'innocenza" di Edith Wharton. 
Grande classico della letteratura americana (che io continuo a confondere da sempre con "Ritratto di signora" e a sovrapporre immagini del film con N.Kidman a quelle di M.Pfeiffer senza alcun motivo apparente, se non che ho letto i libri e visto i film in tempi ravvicinati quando ero giovane...) e della rappresentazione femminile e della vita della donna -per niente facile- nella società. Siamo anche curiose di vedere come sono descritti ed esplorati i personaggi, visto che a scrivere è una donna. Come le altre volte alcune di noi lo hanno letto, altre no, altre lo hanno più o meno confuso o dimenticato. Sarà una bella occasione per riscoprirlo e probabilmente anche per rivedere il film.
A livello linguistico-letterario, sfrugolando in rete ho trovato calde raccomandazioni per la recente edizione BUR del 2008 (vedi qui), con la traduzione curata da Alessandro Ceni preceduta da un saggio di Cynthia Griffin Wolff. Vi farò sapere, se la trovo. 
Buone letture!

domenica 30 marzo 2014

CAMPIONI DEL MONDOOOOOOOOOOOOOOOOOO




ANNA CAPPELLINI 
LUCA LANOTTE

campioni del mondo 2014 a Saitama - Japan!
Dopo gli indimenticabili Barbara Fusar-Poli e Maurizio Margaglio abbiamo di nuovo due atleti italiani campioni del mondo nelle coppie danza. GRAZIEEEEE!!!


































Tante congratulazioni anche a Carolina Kostner che miracolosamente acciuffa il terzo posto mondiale! Purtroppo, dopo un programma corto quasi perfetto, probabilmente chiude la carriera con un libero in cui prova a fare la versione più difficile della combinazione ma sbaglia i salti e cade. I componets la premiano abbastanza e le altre sbagliano abbastanza da farla restare terza, dietro a una spettacolare conclusione di carriera di Mao Asada, bellissima nel corto e nel lungo, e alla russa Lipnitkaja (che aspettiamo al varco dell'adolescenza e che speriamo diventi un po' più espressiva dei travi del mio salotto).

Congratulazioni anche a Valentina Marchei che dopo un brutto libero rimonta e finisce 16°. Bene anche Stefania Berton & Ondraj Otarek che si sono piazzati al 9° posto nelle coppie artistico e a Ivan Righini (new entry) che si è piazzato al 13° posto nella gara maschile.
Per l'Italia giornata storica, mai si erano viste due medaglie ai mondiali nè risultati come quelli di questa stagione olimpica 2013-2014... COMPLIMENTI ALLA SQUADRA :)

mercoledì 26 marzo 2014

Ariel, 1 year old

Post dedicato alla nostra micetta Ariel (Eco) che oggi compie un anno... 
AUGURIIIIIIIII 

Segue foto gallery: come passare da piccola polpettina pelosa a grande polpetta pelosa ;-) 
(per le prime 3 foto si ringrazia Valentina, la sua prima mamma adottiva).  

La piccola piccola nella sua casa natale.


  
Appena arrivata, preso possesso della postazione alta di controllo.




In relax con i suoi migliori a-mici!






E il passatempo dell'inverno 2013-14: lampada riscaldante.


giovedì 20 marzo 2014

Torte di Pasqua e di primavera

ADESSO, 20.3.14 h16.57  EQUINOZIO DI PRIMAVERA

Allora mi pare giusto uscire con un altro post ispirante per le prossime feste primaverili. Dopo i conigli eccovi le delizie di Pasqua. Idee carine o golose, torte o dolcetti, per festeggiare la bella stagione e tratte sempre dalle mie lavagne pinterest COOKING-SWEETY e SPRING&EASTER .
Un poche le avete già viste qualche settimana fa, ma ce ne sono mille altre tra cui queste. Quale vi piace di più?? Io non riesco a scegliere! :)

Princess cake, Svezia.

Petit four floreali.

Torta farfallina.

Biscottini con le uova.

Cupcake con nidi di quaglia.

Torta alveare con le apine primaverili.

Torta al cocco col nido!

Treccia di pane dolce con uova, all'italiana.

E chiudiamo in bellezza con la torta uovo di Pasqua!


venerdì 14 marzo 2014

Baby quilts

Oggi patchwork e quilting, come tema generale. Come sessione speciale vi farò una carrellata di baby quilts realizzati con diverse tecniche che vi spiego man mano seguendo le foto.

In generale, i baby quilt mi sono sempre piaciuti, ma adesso che ho finito il secondo (il primo completo) mi piacciono sempre di più perché si possono sperimentare diverse tecniche, anche un po' complesse o complicate, ma non ci si annoia e non ci si lagna troppo perché in fin dei conti la misura piccola consente comunque una certa velocità di realizzazione e un passaggio abbastanza veloce da una fase all'altra. 
Per chi ha voglia di sperimentare cose diverse e ha paura dei lavori troppo luuuuunghi (che rischiano di diventare un UFO, Un-Finished Object), direi che le misure 70x90cm (per copertina da neonato, da divano, da carrozzina/passeggino/culla) o 120x150cm (per divano o lettino) offrono ottime possibilità.
Vi mostro di seguito alcune foto tratte da blog e/o da pinterest segnalando la tecnica usata. Se cliccate la foto sarete rediretti ad una fonte.

COPERTINA DA PANNELLO: in questa foto potete vedere una copertina molto semplice, centralmente c'è un pannello acquistato pronto a cui è stata apposta una cornice composta di strisce e quadrati negli angoli. Assemblaggio delle pezze a macchina e quiltatura a mano, metodo semplice con sandwich e risvolto. In questo caso il pannello e la cornice sono fatti di stoffe della stessa linea, misura finale 120x150cm (foto e realizzazione mia).
http://jo-wanderer.blogspot.it/2012/11/fiocchi-rosa-fiocchi-azzurri.html





















 COPERTINA TECNICA ESAGONI: questa l'avete vista in un post recentissimo perché l'ho finita da poco! Fa parte delle coperte in cui si realizza il top con tecniche patchwork semplici, ovvero si fanno piccole pezze di diversi colori (si possono fare a esagoni, a quadrati, a rettangoli, a rombi, etc.) e poi si assemblano prima le pezze centrali e poi eventuali cornici; in questo caso la misura è 70x90cm, tecnica sandwich, quiltatura a mano e chiusura alla fine con binding in stoffe coordinate. In questo caso sono state usate stoffe di diverse linee messe insieme a creare la sfumatura in maniera originale.





















COPERTINE TECNICA A BLOCCHI: alcuni la chiamano stile americano perché il top è fatto con diverse piastrelle che formano delle figure precise (i classici blocchi, per l'appunto) che possono essere tutti diversi o tutti uguali e ripetuti, e che la "tradizione e scuola" americana ha ben codificato. Per farvi capire vi metto tre esempi. La prima è realizzata col blocco delle pinwheels (girandole), la seconda a quadrati fatti da striscie e incorniciati, e la terza con blocchi log cabin in varianti di colore posizionate appositamente per creare un disegno finale. Esistono decine di blocchi che si possono usare! Anche qui solitamente si appone una cornice, o quantomeno il binding, e si quilta.

http://www.pinterest.com/pin/544724517401398603/

http://www.pinterest.com/pin/172403491958572195/

http://www.pinterest.com/pin/178595941444704069/

COPERTINA IN APPLIQUE': o appliquée, o con applicazioni. La tecnica dell'appliqué prevede che ci sia una base, fatta in un pezzo unico o in diversi blocchi (vedi esempi 1 e 2), con sopra delle applicazioni che possono essere posizionate a mano o a macchina (cosa che prevede procedure totalmente diverse per la realizzazione delle parti da applicare e per l'applicazione). Poi come sempre si usa aggiungere la cornice e/o il binding. In questi casi la quiltatura è fatta per sottolineare i le singole finestre e/o i disegni applicati. Attenzione, solitamente questo tipo di lavori va via alla svelta solo se siete in grado di usare bene la macchina da cucire per fissare le applicazioni a punto festone o se siete amanti molto del cucito manuale.

http://www.pinterest.com/pin/172403491959404594/







http://www.pinterest.com/pin/172403491959030090/

COPERTINA TECNICA "PUFF QUILT": questa è una tenica molto carina per realizzare dei quilt divertenti e più tridimensinali del solito. Come vedete dalla foto, la parte centrale del quilt è realizzata come mettendo insieme tanti cuscinetti imbottiti e ottenendo l'effetto di un piumino; alla fine il quilt risulta più voluminoso (e probabilmente anche più caldo, ma questo dipende sempre dalla scenta dell'imbottitura) della trapunta normale. Qui è obbligatorio aggiungere una cornice e/o il binding, e solitamente questo quilt non si quilta (perché è fatto diversamente dal solito sandwich a strati che normalmente si deve fissare).
http://www.pinterest.com/pin/172403491959404951/
















COPERTINA TECNICA "RAG QUILT": anche questa è una tecnica carina, diciamo 3d, però adatta a chi non ha manie di perfezionismo... nel senso che il quilt finale ha l'aria un po' più stropicciata o disordinata degli altri che vi ho mostrato. In questo caso il top è formato solitamente da quadrati (magari esistono, ma non ne ho mai visti di fatti a esagoni o rombi) che però vengono uniti insieme sul davanti in modo che si veda "l'avanzo di stoffa" che poi viene tagliuzzato a vivo e forma delle rouches divertenti sul davanti del quilt. Solitamente in questi quilt si usa la flanella perché gonfia un po' le rouches e non sfilaccia nel taglio a vivo. In questi casi la quiltatura si fa in maniera semplice seguendo le file o le diagonali, perché è comunque un sandwich che va fissato. Questo esempio è senza cornice, ma spesso si vedono con la cornice e il binding.
http://www.pinterest.com/pin/303993043567597300/



venerdì 7 marzo 2014

Coniglietti pasquali!

Come sapete tutti carnevale è finito, siamo in quaresima, e i fai-da-te-isti pensano già a tutte le cose carine che si possono fare per decorare le case con un'aria di primavera o per la Pasqua. Quest'anno salto le uova, già postate l'anno scorso (vedi qui), e mi concentro sui coniglietti pasquali. 
Eccovi qualche idea dalle mie lavagne pinterest: conigli che si mangiano, che si fanno e che decorano. Se cliccate le immagini andate direttamente al link da cui arrivare all'originale. Buona visione!

http://www.pinterest.com/pin/172403491957052179/
Coniglio pancake!

http://www.pinterest.com/pin/172403491956192952/
Treccine coniglie.
http://www.pinterest.com/pin/172403491957575203/
Coniglietti di cioccolato fatti da un biscotto tondo.





http://www.pinterest.com/pin/172403491957141673/
Biscottigli!

http://www.pinterest.com/pin/172403491959403662/
Sontuosa torta coniglia di Pasqua.
http://www.pinterest.com/pin/172403491959145743/
Come c'è entrato il coniglio nel plumcake?!?!
 
http://www.pinterest.com/pin/172403491959184688/
Tre idee per il punto croce
http://www.pinterest.com/pin/172403491959296739/

http://www.pinterest.com/pin/172403491959179822/





















http://www.pinterest.com/pin/172403491957141669/
Decorazioniglie.

http://www.pinterest.com/pin/172403491957575216/
Come fare un coniglietto da un quadrato di lana/uncinetto.

http://www.pinterest.com/pin/172403491959145752/
Runner coniglio con pon-pon






















 Alla fine, come sempre trovate molto altro su: SPRING & EASTER, GREEN & FLOWERS, CROSS STITCH, FABRIC & SEWIND DIY & TUT, COOKING - SWEETY. 
E per gli amanti dei conigli veri ANIMALS
 
http://www.pinterest.com/gmanzato/animals/



http://jo-wanderer.blogspot.it/2013/09/lavoretti-ferragosto.html